lunedì 27 aprile 2015

#FoodPeople. La Storia dell’Alimentazione al Museo della Scienza e della Tecnologia

 

Sino a fine 2015 il Museo della Scienza e della Tecnologia ospita “#FoodPeople.La mostra per chi ha fame d’innovazione”

L’esposizione è dedicata ai cambiamenti avvenuti in cucina, sulle nostre tavole e nell’industria alimentare negli ultimi 150 anni.

La mostra, disposta su 700 metri quadrati, è divisa in tre sezioni: “Sul campo”, “Dentro l’industria” e “Cibo del futuro”. 

Emblema dei cambiamenti che hanno rivoluzionato il rapporto dell’uomo con il cibo è il frigorifero: ne è stato creato uno virtuale con lo scopo di insegnare la corretta conservazione dei cibi per limitare gli sprechi. Si riflette sul freddo anche attraverso oggetti come un compressore Epta, una bombola per azoto liquido e una sorbetteria Sammontana, scoprendo che, a livello industriale, esistono due diverse tipologie di freddo: quello meccanico e quello ottenuto da gas. 


La mostra presenta, inoltre, la meccanizzazione della lavorazione dei tortellini, le scoperte di Pasteur e il loro utilizzo e l’appertizzazione (dal nome del francese Nicolas François Appert), un metodo rivoluzionario di inizio Ottocento, ancora usato, per la conservazione in scatola del cibo.


I visitatori diventeranno agricoltori grazie ad una postazione di gioco in cui potranno far crescere la loro piantina, imparando come e quanto bagnarla e come difenderla dai parassiti. 

Scopriranno quali fiori possono essere mangiati e ascolteranno i suoni digitali prodotti dai frutti. Diverse videoinstallazioni e foto accompagnano adulti e bambini lungo il percorso dell’esposizione per spiegare i mutamenti della cascina lombarda, trasformata dagli strumenti per coltivare la terra, come la trattrice Cassani del 1927, esposta nella mostra; si potranno vedere i cambiamenti avvenuti sulle tavole degli italiani, le differenze tra le tavole della famiglia borghese e di quella operaia, le mense delle scuole e quelle delle fabbriche, attraverso piccoli segni, come le stoviglie, le tovaglie, la posizione del capo famiglia. 

C’è anche un video, realizzato dagli studenti dell’Istituto Cavalieri, in cui i ragazzi raccontano la loro visione del cibo. 

@Stefania Cappelletti

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: