martedì 14 aprile 2015

Italia Inside Out Parte Prima. L'Italia nell'Obiettivo

 
Palazzo della Ragione ospita fino al 21 giugno la prima parte della mostra Italia Inside Out: oltre seicento scatti e l'obiettivo affettuoso ma indagatore dei più noti nomi della fotografia italiana. 

Una mostra pensata in occasione di Expo 2015 per raccontare a turisti e visitatori i mille e diversi volti del nostro Paese. L'itinerario scelto, come conferma la curatrice Giovanna Calvenzi, sembra voler seguire l'evoluzione del linguaggio fotografico, in un allestimento che accosta nello spazio e nel tempo, luoghi, volti e persone: "un grande treno nel quale in ogni vagone si potranno ammirare le visioni personali dei fotografi, rende una mostra collettiva un insieme di quarantadue mostre individuali".

   

Questa passeggiata collettiva, che apre e chiude con due panoramiche di Milano (Paolo Monti e Vincenzo Castella), permette ad ogni visitatore di scegliere il proprio percorso, trovare la propria via tra chiaroscuro e colore : si va dalle antiche vestigia di Mimmo Jodice, all'infanzia sospesa di Letizia Battaglia, dal degrado delle periferie urbane di Thorinbert e della sua Pioltello anni '70 ai lavoratori del porto di Genova, ritratti da Lisetta Carmi nel 1964. 

Se certamente il lavoro dei fotografi più noti non tradisce l'occhio e le intenzioni, delude un poco - senza tuttavia mettere in discussione la piacevolezza e il valore della mostra, l'obiettivo più contemporaneo. 

La seconda parte, Out, aprirà il 1 luglio per chiudersi il 27 settembre. In Out,I fotografi del mondo, saranno invece protagoniste le opere di grandi maestri internazionali, quali Henri Cartier-Bresson, David Seymour, Isabel Muñoz.

@Antonietta Usardi

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: