giovedì 14 maggio 2015

La Notte che Inghiottì la Terra avvolge il Teatro Libero

Si torna a parlare di guerra al Teatro Libero di Milano (via Savona 10), con La Notte che Inghiottì la Terra, di Emanuele Fant e Marco Merlini, il tragico racconto della campagna di Russia, in scena dal 19 maggio al 25 maggio. 

 Un soldato, un'anima insepolta e costretta a vagare, ritorna per raccontare la storia della ritirata dal Don, tragico epilogo della campagna di Russia,  che coinvolse l'esercito italiano tra la fine del 1942 e l'inizio del 1943, una tragedia lontana e vicina allo stesso tempo, nell'epoca delle "guerre umanitarie" e delle "bombe intelligenti". 

La narrazione prende le mosse dall'estate 1942, alla vigilia della partenza dell'Armata Italiana in Russia. L'alpino Trentini Rolando è al tempo stesso narratore e protagonista del racconto e nella sua evocazione rivivono i compagni trasportati su verso le steppe della Russia, l'entusiasmo della partenza e la fiducia nel Fascismo, il ricordo del giovane amico d'infanzia Zamboni, del tenente Benvenuti, degli affetti familiari abbandonati in un'Italia lontanissima, delle prime battaglie, della vita quasi normale nella trincea sul fiume Don, dei primi freddi e dei quaranta gradi sottozero del gelido inverno russo. 

Non si parla di vicende militari ma di uomini: un amara riflessione sulla vita e sulla guerra e la Grande Storia che si fa individuale. 

 SKENÉ COMPANY MILANO 

Skené Company Milano, compagnia teatrale attiva a Milano dal 2006, nasce da un nucleo di professionisti che circuitavano all’interno del Piccolo Teatro e della Paolo Grassi. Rispecchiandosi nell'ideale strehleriano di teatro, la Compagnia mira a recuperare un modo di fare teatro “onesto”, vicino al sentire quotidiano del pubblico, con uno stile attuale e vivo, in un momento sia storico sia teatrale molto difficile. 

 @Antonietta Usardi

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: