giovedì 21 maggio 2015

Milano Indian Dance Fest al Mudra Cafè.

Dal 22 maggio fino al 26 luglio al nuovo spazio eventi del ristorante Mudra Cafè, nella nuova location in via Parenzo 7, si svolge Mayur, il festival che celebra la musica e la danza indiana in tutte le sue sfumature.

L’arte in India è considerata parte integrante della vita, non un elemento accessorio o ornamentale. 

La musica e la danza, che hanno le loro radici nelle tradizioni della gente rurale e tribale, servono ad esprimere emozioni ed esperienze e partecipano all’elevazione dello spirito. 
Danzando può accadere di ricevere inaspettate rivelazioni e persino visioni del futuro e del passato.

Si danza per rinnovarsi, per rilassarsi e arrivare alle radici dell’Essere, una pratica di autoguarigione per sé e per l’intera umanità. 

Il Festival ospita straordinari artisti internazionali indiani, come Imran Khan, virtuoso sitarista di Jodhpur che farà ascoltare melodie ragas indiane; George Jacob, originario del Kerala e Mumbai che trasporterà il pubblico nelle danze del Sud India e nella Bollywood dance.

Karan Pangali, pluripremiato coreografo e danzatore di Kathak e della Bollywood dance, si esibirà in queste svalillanti danze. Infine Anuj Mishra e Neha Singh balleranno la più antica Kathak delle corti Mughul di Lucknow.

Maya Devi cura la direzione artistica del festival. Unica allieva italiana di Sua Devi, una delle più grandi maestre di Kalbeliya e di Gulabo Sapera, Maya Devi è la prima e unica maestra in Italia di danze folk del Rajasthan. Membro del CID UNESCO, consiglio internazionale della Danza.

Un percorso artistico unico e originale di undici settimane che trasporterà lo spettatore in un viaggio dall’India tradizionale a quella più moderna. Una vera kermesse di danza indiana tra workshop, Master Class, spettacoli e Mehfil.

@Stefania Cappelletti

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: