venerdì 15 maggio 2015

Pranzo d’Artista al Teatro dell’Arte




Al Teatro dell’Arte dal 15 maggio al 6 giugno gli spettatori possono gustare “Pranzo d’artista” sedendosi intorno a un tavolo insieme agli attori, tra cibo e musica.

Occasione per questo inusuale spettacolo è la narrazione del “Pranzo di Babette”, opera della scrittrice danese Karen Blixen, in cui il pasto viene trasformato in un momento di convivialità, una sorta di esperienza amorosa, metafora della fedeltà e della riconoscenza, oltre che elogio del potere dei sensi.

Un Maestro di cerimonia dà il benvenuto agli spettatori, includendoli così da subito nello svolgimento drammaturgico dell’opera.

Lo spettacolo è scandito da semplici azioni rituali, la tavola funge da cornice per oggetti, deposti man mano dagli attori, che hanno una forte valenza evocativa e simbolica.

Alle pareti sono appese le “Donne illuminate” (installazioni di Rezzonica Castelbarco e Cristina Magliano) che riproducono e reinterpretano i ritratti del pittore settecentesco Pietro Rotari.

Il cibo diventa lo strumento per trasmettere valori e cultura, e modo di comunicazione tra colui che ospita e l’ospite stesso.

In scena: Marzia Loriga (Maestro di cerimonia), Paui Galli, Lorena Nocera, Marco Pepe, Giovanni Battista Storti, Greta Malerba (pianoforte). Regia di Giovanni Battista Storti. 

@Stefania Cappelletti

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: