lunedì 11 maggio 2015

“Presenze e Segni” all’Ex Fornace.

 

Fino al 17 maggio l’Ex Fornace ospita “Presenze e segni nel mondo dell’arte moderna e contemporanea”. 

Alla mostra si trovano esposte una collezione acquaforti, litografie, serigrafie, oltre a libri d’artista, multipli e stampe realizzate con altre diverse tecniche, rappresentate da alcuni degli artisti più importanti nella storia dell’arte. 

Obiettivo dell’esposizione è illustrare una significativa panoramica del quadro attuale della grafica d'arte, selezionando opere in grado di testimoniare la ricchezza di possibilità espressive e le diverse soluzioni tecniche che questa forma d’arte offre. La mostra darà modo al visitatore di confrontarsi con una tra le più belle, antiche e variegate espressioni artistiche.

Previste un numero di 60 opere tutte accuratamente incorniciate, mentre i libri d’artista, i multipli saranno esposti su tavoli con relativa scheda descrittiva. Presenti anche cataloghi ragionati e monografie dei singoli artisti oltre a foto che mostrano le più importanti stamperie e gli incisori più famosi all’opera.

L’elenco degli artisti italiani e stranieri è veramente lunghissimo: Alberto Burri, Afro Basaldella, Giorgio De Chirico, Enrico Castellani, Piero Dorazio,Pietro Consagra, Antonio Corpora, Emilio Vedova, Arnaldo Pomodoro, Gastone Novelli, Achille Perilli, Fausto Melotti, Lucio Fontana, Piero Guccione, Mimmo Paladino, Alberto Magnelli, Luigi Veronesi, Sandro Martini, Giuseppe Spagnulo, Giuseppe Santomaso, Valerio Adami; oan Mirò, Sege Poliakoff, Marc Chagall, Wilfred Lam, Sebastian Matta, Joe Tilson, Christo, Johnny Friedlander, Hans Richter, Antoni Tapies, Jean Arp,Joseph Albers, Jean Tinguely, Hans Bellmer, Graham Sutherland, Henry Moore, Asger Jorn, George Segal, Hans Hartung, Sonia Delaunay, Victor Vasarely, Corneille, Richard Lohse, Joseph Beuys, Dennis Oppenheim e tanti altri contenuti nei libri d’artista o nelle cartelle.

Accompagnano l’esposizione le proiezioni di immagini e filmati storici illustranti le diverse tecniche di esecuzione e il legame tra artista e stampatore. A disposizione del pubblico un glossario che spiega i termini esatti per comprendere come nasce un’opera grafica “originale”. 

@Stefania Cappelletti

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: