giovedì 14 maggio 2015

Una Città Sconosciuta nella Guida più Incredibile di Milano



E' da pochi giorni in libreria “Re/search Milano. Mappa di una città a pezzi”, una guida di che porta il lettore, il turista, il curioso, a scoprire il volto meno noto della città, quello che sfugge alle mille luci della ribalta ma che è anche più viva e piena di fermenti.


 “Re/search Milano. Mappa di una città a pezzi”, edito da Agenzia X, è una guida ipertestuale che svela i luoghi di Milano in cui si produce cultura indipendente e underground, dove si sperimentano costantemente nuove forme di vita e socialità, partecipazione e divulgazione del sapere. 

 Le migliori penne milanesi hanno destrutturato la città in tanti piccoli pezzi e ricreato percorsi controcorrente, densi di sorprese ed emozioni. 



Una mappa della città che nasce dalla psiche degli autori e si dipana nel territorio, in un divertente gioco di indizi, collegamenti, casualità e connessioni inaspettate che trasporteranno il lettore su quelle strade. La guida è stata realizzata da un collettivo editoriale creato ad hoc per questo progetto, formato sia dai redattori dell’Agenzia X che da molti giovani ricercatori che hanno individuato più di mille percorsi. 

Dopo uno studio accurato, i percorsi selezionati sono 200 tanti quanti gli scritti creativi degli autori che hanno partecipato alla realizzazione di questo progetto. autore ha potuto esprimersi sull’attualità della città, sui suoi mutamenti, proponendo le proprie tesi avvalorate dai luoghi visitati e descritti. 

La Milano dei bambini è stata descritta da Elisa Massoni, quella degli skaters da Gab di Chef Family; Cauz porta il lettore nel mondo delle ciclofficine mentre Vandalo racconta la Street Art milanese. Si scopre il mondo degli hacker nello scritto di Giacomo Dicarlantonio. Lucia Tozzi descrive un percorso architettonico, mentre Fiz (Rockit) percorre quello della musica live. 


Il teatro è narrato da Gigi Gherzi, il cinema da Francesco Ballo. Andrea Bellini ripercorre gli anni ’70, Maurizio Guerri la Resistenza. Livia Satriano gira nei negozi di dischi e scopre le etichette discografiche. Martina Fragale svela la Milano swing. Olga Mascolo assapora e narra la cucina e l’alimentazione naturale. Marco Philopat attraversa i Centri Sociali. 

Librerie e gallerie d’arte sono rispettivamente descritte da Marco Zapparoli e Rossella Moratto. Il mondo della moda è presentato da Maurizio Modica (Frankie Morello). 

Marco Geremia racconta il mondo milanese LGBT. Sui ritmi dell’hip hop troviamo Luca Gricinella. Massimo “Bunny” Berni scava nell’archeologia industriale nella periferia nord.

La guida contiene brevi “sguardi d’autori”, racconti di scrittori, poeti, musicisti, a carattere autobiografico in cui il percorso viene illustrato attraverso aneddoti personali, fatti storici, pietre miliari. Ma, essendo Milano abitata per più di un quarto da persone provenienti da altre parti del mondo, ingloba anche la visione della città di giovani ragazzi dell’underground di prima o seconda generazione. Ciascuno di loro ha realizzato una mappa abbozzata della Milano che vivono e conoscono. 

In questa sezione, che è stata intitolata “Metix”, è stata curata un’ampia descrizione dei luoghi di aggregazione del meticciato, come il parco Trotter nei weekend estivi, i concerti e gli angoli in cui si suona musica rap o hip hop, i campetti sportivi, i luoghi di lavoro. 

 Tra gli autori: Giorgio Fontana, Dario Fo, Aldo Nove, Gabriella Kuruvilla, Paolo Cognetti, Alessandro Bertante, Biagio Autieri, Ivan Carozzi, Vincenzo Latronico, Federico Dragogna, Enrico Gabrielli, Manuel Agnelli, Mauro Pagani, Marina Spada, Guida Cavaliere, Alessandro Beretta, Gianni Biondillo, Matteo Guarnaccia, Max Guareschi, Chiara Moscardelli, Andrea Scarabelli, Matteo Speroni, Sergio Bologna, Nicola Del Corno, Giovanni Bai, Bruna Orlandi, Francesco Mendini, Salvatore Gregorietti. 

Un viaggio in una Milano alternativa, anticonformista, poco conosciuta ma incredibilmente entusiasmante. Da non perdere se si vuole conoscere Milano sotto ogni aspetto. 

 @Stefania Cappelletti

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: