lunedì 8 giugno 2015

Bagnati. Piss and Love. Scandalo a Bordo Piscina

Scandalo al sole...o per meglio a bordo piscina, nella torrida estate milanese di Expo.

In scena al Libero di Milano fino al 15 giugno, Bagnati.Piss and Love, di Tobia Rossi, invita lo spettatore nel ricco salotto di casa Dazeri, tutto feste, lavoro e relazioni sociali, catapultandolo nella crisi famigliare di Guido (Alex Cedron) e Fiamma (Claudia Negrin), alle prese con la scoperta della vita sessuale del figlio adolescente (Federico Lotteri).

Un passaggio obbligato per ogni genitore, che scatena panico e ansie, tanto più se l'amata prole, in cui la famiglia ripone tutte le speranze per il futuro pare manifestare interesse ed apprezzamento per una pratica inconsueta come il pissing, e per di più non con un ragazzo di buona famiglia, ma con il figlio (Daniele Pennati) della donna delle pulizie rumena (la brava Paola Giacometti).

In che modo affrontare uno scandalo di tale portata, finito grazie alle chiacchiere della ex abbandonata (Giulia Merelli) e alla potenza dei social network, sulla bocca di tutti?

Il  duo Rossi - Renga ( già visto all'opera in Portami in un posto carino, Assassine e La mia massa muscolare magra) sbeffeggia con un sorriso le convenzioni sociali e le apparenze, riportando l'argomento del contendere alla sua essenza: l'individuo, i suoi bisogni, le sue necessità, il suo desiderio di riconoscimento ed accettazione, in un percorso di crescita che coinvolge sul palcoscenico più i genitori dei figli, meno accondiscendenti e ben più liberi e curiosi.

Che altro dire?
Ragazzi, fa caldo...fatevelo un tuffo in piscina...piss and love!


Bagnati. Piss and Love. Teatro Libero Milano (via Savona11). di Tobia Rossi / regia Manuel Renga
con Alex Cendron, Paola Giacometti, Federico Lotteri, Giulia Merelli, Claudia Negrin, Daniele Pennati

scene Stefano Zullo /costumi Nicole Leonardi / luci e video Aurelio Colombo / tecnica Alessandro Tinelli /coreografie Alessandra Costa /assistente alla regia Nicoletta Ceaglio /produzione Teatro Libero Liberi Teatri

@Antonietta Usardi

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: