mercoledì 1 luglio 2015

Estate Nei Chiostri. La Rassegna Estiva del Teatro Sala Fontana

Fino al 23 luglio il chiostro bramantesco di Santa Maria alla Fontana ospita la rassegna estiva “Teatro d’estate” organizzata dal Teatro Sala Fontana: 11 appuntamenti-dedicati ad un massimo di 100 spettatori-apre chiostri adiacenti al teatro ad artisti e musicisti ,offrendo al pubblico la possibilità di scoprire e vivere in modo nuovo un suggestivo luogo d’arte.

Spettacoli di prosa e serate in musica si alterneranno a spettacoli dedicati ai bambini, a show comici, a recital con marionette e a maratone di poesia

Ecco i prossimi appuntamenti

6 luglio 2015 (Ore 19.30).
HAPPENING DI POESIA. a cura di Davide Rondoni e Laura Piazza

7 luglio 2015
Fratelli Caproni. ATTENTO SI SCIVOLA! di e con Andrea Ruberti e Alessandro Larocca.
Due strani individui in frac, bianchi e polverosi come se fossero usciti da un ripostiglio, arrivano sulla scena. Sembrano smarriti, aprono porte immaginarie come se cercassero una via di fuga o di arrivo fino a trovarsi faccia a faccia col pubblico. Sorpresi o forse impauriti cominciano lo show: “signore e signori la nostra storia parte da molto lontano”.
In bilico tra comicità e tragedia, malinconia ed euforia, giocano con la fantasia, litigano con la realtà, si aggrovigliano nei loro numeri in un crescendo di illusioni, trucchi magici e esilaranti scene di mimo.

8 luglio 2015 (ore 21.00)
GRAND CABARET DE MADAME PISTACHE. di e con Marta Pistocchi. regia di Claudio Cremonesi
Un viaggio musicale condotto, suonato, ballato e interpretato da Marta Pistocchi, virtuosa violinista ad alto tasso comico. Con un violino, delle scarpe da tip tap, una loop station e un microfono, Madame Pistache da vita, corpo e voce a tutti gli ospiti del suo Cabaret in un gioco surreale da instaurare con il pubblico che rimane rapito, divertito e sorpreso e diventa complice del visionario spettacolo.

9 luglio 2015 (Ore 21.00)
VARIETÁ PRESTIGE. Regia e ideazione Francesca Zoccarato. Realizzazione marionette Jan Ruzicka
Musicisti, cantanti, ballerine, sciantose, scimmie: il teatro di figura incontra il mondo del varietà. Il fascino retro di lustrini, abiti di seta e grammofoni rivive grazie a una marionettista in tacchi alti e paillettes, che fa un omaggio molto femminile e glamour agli anni Venti, all’avanspettacolo, ai suoi miti, ai suoi riti. Tra pianoforti giocattolo e marionette, scolpite dall’artista ceco Jan Ruzicka, risorge la musica leggendaria di Edith Piaf e Boris Vian, di Cole Porter e del Trio Lescano.

@Antonietta Usardi

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: