martedì 15 settembre 2015

Cai Guo – Qiang al Museo della Scienza e della Tecnologia

Fino al 6 gennaio il Museo della Scienza e della Tecnologia presenta la grande esposizione dell’artista cinese Cai Guo – QiangPeasant da Vincis”. 

La mostra ospita cinquanta opere realizzate a partire dai lavori di contadini cinesi che vivono nelle zone rurali del Paese. 

Cai Guo – Qiang è riuscito magistralmente a integrare l’architettura di uno dei chiostri del Museo con una portaerei di venti metri d’altezza che troneggia al centro del giardino, attorno a cui fluttuano sottomarini e aerei. 

L’artista cinese, dal 2004 al 2011, ha intrapreso un lungo viaggio che lo ha portato in nove differenti province della Cina, incontrando e intervistando gli inventori che trovava sulla sua strada. 

Cai Guo - Qiang ha, quindi, iniziato a raccogliere i loro lavori, le loro invenzioni e dato vita a diverse mostre per celebrare e far conoscere le loro storie e la loro maestria. 

Tra le opere esposte si trovano macchine volanti, robot, sommergibili. 

Sono oggetti artigianali, grezzi, ma che racchiudono tutta l’immaginazione e l’inventiva di questi Leonardo da Vinci sconosciuti, che sfidano le leggi di gravità e ignorano quelle della fisica. 

Cai Guo – Qiang celebra l’artigianalità e lo splendore creativo dell’immaginazione umana. 

Sui muri del Museo l’artista ha scritto “I contadini costruiscono una città migliore, una vita migliore” perché queste opere danno voce all’individualità e alle aspirazioni collettive al miglioramento umano.

@Stefania Cappelletti

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: