mercoledì 28 ottobre 2015

Pinocchio e il suo Mondo alla Biblioteca Sormani

Fino al 30 dicembre alla Biblioteca Sormani, scalone della Sala del Grechetto, è allestita la mostra “Infinito Pinocchio. Nel legno l’anima viva del burattino senza fili”. 

Si entra alla mostra dalla bocca di una balena di legno con denti affilati e subito ci si ritrova nel laboratorio ottocentesco di un falegname. 

Le sagome dei personaggi di Collodi accompagnano il visitatore in tutto il percorso, ci sono il Gatto e la Volpe, il temibile Mangiafuoco con le marionette del “Teatro di Mangiafuoco” della Compagnia Carlo Colla & Figli

La mostra raccoglie diverse edizioni e illustrazioni di “Pinocchio”, come la prima edizione del 1883, stampata per i tipi dei Fratelli Paggi, con le incisioni in bianco e nero di Enrico Mazzanti

Splendide le illustrazioni di Attilio Mussino realizzate ai primi del ‘900 o quelle di Accornero per Mondadori nel 1950; inconfondibile il tratto di Jacovitti nelle tavole dipinte per La Scuola nel 1945 così come i disegni di Sergio Tofano, il creatore del Signor Bonaventura, per l’edizione “pirata” di Edizioni Libreria Italiana del 1921. 

La mostra presenta anche i meravigliosi acquarelli dipinti da Giulia Rossena per la prima edizione di Pinocchio in dialetto milanese, edito da Luni Editrice. 

Un’esposizione perfetta per far conoscere Pinocchio ai bambini ma che riaccompagna gli adulti indietro nell’infanzia. 

La mostra, curata da Matteo Luteriani e Luigi Sansone, con la collaborazione del consorzio di aziende briantee Mobilitaly e della Compagnia Carlo Colla & Figli, è ad ingresso libero.

@Stefania Cappelletti

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: