lunedì 14 dicembre 2015

La Quarta Posa da Laura Bulian Gallery

Pagine dattiloscritte, volantini, taccuini e ciclostili: la Laura Bulian Galery ospita fino al 25 marzo 2016 la collettiva La Quarta Posa che vede esposte opere grafiche e documenti rari di quattro artisti già noti nella scena internazionale come Vyacheslav Akhunov (Uzbekistan, 1948), Babi Badalov (1959, Azerbaigian), Vlado Martek (1951, Croazia) e Dmitrij Prigov (1940-2007, Russia). 

Così i curatori:

"Disegni e collage polimaterici, alfabeti grafici, taccuini manoscritti, volantini ciclostilati, serie di cartoline, slogan fotocopiati, pagine di giornale, opuscoli artigianali a tiratura limitata, tatuaggi e poemi-oggetto sono al centro della Quarta Prosa. La mostra presenta quel paesaggio pre-gutemberghiano che, pur essendo parte costitutiva della tradizione culturale russa fin dal cubofuturismo o El’Lisickij, negli anni Settanta incontra tanto la forma di dissenso ideologico della circolazione clandestina delsamizdat quanto le attitudini dell’arte concettuale in tutto l’Est Europa. In questa necessaria e politica contestazione dell’autorità del testo a stampa c’è una dimensione di esodo dal libro che intensifica gli aspetti performativi e visuali del testo: non solo le forme della sua produzione ma anche quelle della sua diffusione nei canali sottratti al controllo. In sostanza, in tutte queste proposte di auto-edizione risultano indissociabili l’alto esito estetico e la libertà da qualsiasi condizionamento".

@Redazione

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: