venerdì 29 gennaio 2016

Alan Bennett all’Elfo Puccini

Fino al 31 gennaio sul palco del Teatro Elfo Puccini va in scena lo spettacolo “Il vizio dell’arte” di Alan Bennett per la regia Ferdinando Bruni e Francesco Frongia con Elio De Capitani

L’opera di Bennett, arguta, ironica ed esilarante, racconta l’incontro tra due artisti incredibili come il poeta Wystan Hugh Auden e il compositore Benjamin Britten, durante le prove di una pièce teatrale del National Theatre dal titolo “Il giorno di Calibano”.

Sono passati più di vent’anni dal loro ultimo incontro: Britten sta componendo le musiche per “Morte a Venezia” e il poeta, Auden, è convinto che il suo vecchio amico voglia essere aiutato nella stesura del libretto. 

Lo spettacolo parla di teatro, di arte, di poesia e musica, ma anche della paura di invecchiare e di etica. 

I due mostri sacri sono rappresentati in tutta la loro eccentricità, in un continuo battibeccare decisamente spiritoso. 

Ferdinando Bruni ed Elio Capitani si sdoppiano, diventano goffi e, contemporaneamente, commoventi. 

Con loro sul palco anche Ida Marinelli, a cui è consegnato l’amaro finale, e una compagnia intergenerazionale che ha dei ritmi teatrali perfetti. 

@Stefania Cappelletti

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: