venerdì 15 gennaio 2016

Le Città di Faranda Aprono il Manifiesto Blanco

Con la mostra “Città visibili” dell’artista Flavia Faranda inizia la programmazione del nuovo spazio di promozione artistica e culturale, il Manifiesto Blanco, via Benedetto Marcello 46.

Il progetto fotografico di Flavia Faranda, che resterà aperta fino al 7 febbraio, nasce dall’unione tra il reportage di viaggio e un autoritratto interiore.

Le foto sono state scattate a Milano, Catania Siena ed Ascoli, adoperando un apparecchio antiquato come la Brownie Kodak 2 di inizio secolo che permetteva di caricare dei rulli a scorrimento, permetteva di sovrapporre le immagini già in fase di ripresa.

In questo modo Flavia Faranda ha potuto ricostruire luoghi e paesaggi, utilizzando segmenti di pellicola come dettagli che mutano il panorama, e creare atmosfere oniriche, quasi delle apparizioni epifaniche, sospese in una dimensione spaziotemporale incantata.

Le città invisibili, di cui parlava Calvino, sembrano così diventare visibili, presenti nella mente dell’artista e raccontate attraverso l’immagine fotografica non solo semplice descrizione di un luogo ma desiderio di condividere la percezione emotiva degli spazi, cercando di far arrivare al visitatore le voci, i suoni e gli odori di quelle città.

@Stefania Cappelletti

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: