martedì 26 gennaio 2016

Storie e Canzoni della Grande Guerra al Teatro Verdi

Dal 26 al 31 gennaio al Teatro Verdi va in scena lo spettacolo “L’è el dì di mort, alegher! Navigli e trincee” per la regia di Emilio Russo

Tratto dagli scritti di Delio Tessa, Carlo Salsa, Emilio Lussu, Enzo Jannacci, Boris Vian e Corrado Alvaro, lo spettacolo vuole ricordare i cento anni dalla prima guerra mondiale, uno dei momenti più drammatici dell’umanità, e alzare più forte il grido contro la guerra, in un momento in cui riecheggiano, in zone non troppo lontane da noi, urla e dolori che dovrebbero far tremare le coscienze individuali e collettive. 

Delio Tessa, nel suo poema “Caporetto 1917” ritrae una Milano surreale che ascolta l’eco delle battaglie lontane e cerca di sopravvivere, ballando, bevendo, fingendo di ignorare i morti tra le trincee, mutando in burla la chiamata a soldato. 

Il poeta getta su questa umanità sospesa, in attesa ma già stravolta, uno sguardo tragicomico. 

A fare da controcanto sono state scelte le parole dei dissidenti, con testi e testimonianze di diserzione morale, spiragli di luce sul buio di una dignità perduta e dilaniata. 

Lo spettacolo coinvolgerà gli spettatori, rendendoli partecipi di questa esperienza che diventa memoria storica e collettiva, in una vera condivisione di emozioni e di riflessioni e pensieri, tra immagini, parole, canzoni e un piatto di minestrone accompagnato da un bicchiere di vino.

@Stefania Cappelletti

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: