martedì 26 gennaio 2016

TestaStorta. L'Omaggio del Libero alla Giornata della Memoria

C'è qualcuno che vive nella parte più diroccata della cascina...nascosto...di chi si tratta? e perché non può vivere libero come tutti gli altri?

Siamo nel Nord Italia, nel pieno della seconda  guerra mondiale e queste sono le domande che si affollano nella mente di Tommaso, otto anni, che vive in campagna in compagnia di due donne bizzarre e selvatiche, una madre e una figlia con un passato turbolento e qualche segreto.

Testastorta - La storia inventata, tratto dal romanzo di Nava Semel per la drammaturgia di Tobia Rossi e la regia di Manuel Renga, omaggia la Giornata della Memoria, con questo spettacolo, in scena fino al 31 gennaio, che racconta la guerra attraverso gli occhi di un bambino.

Una favola per adulti sospesa che fa viaggiare la fantasia attraverso gli orrori della guerra e gli enormi buchi neri della coscienza collettiva.

Produzione Chronos3

@Redazione

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: