mercoledì 17 febbraio 2016

Kengiro Azuma alla Galleria Cortina Arte

Fino al 12 marzo la Galleria Cortina Arte, via Mac Mahon 14/7, in occasione dei 90 anni dell’artista giapponese Kengiro Azuma, ospita la mostra “Mu Yu. Il vuoto e il pieno”. 

La mostra riassume il pensiero filosofico Zen che è alla base dell’arte e della vita dell’artista nipponico. 

L’approdo all’arte per Kengiro Azuma è da ricercarsi nell’esigenza di colmare il vuoto che si era creato in lui alla fine della seconda guerra mondiale con la caduta e sconfitta dell’Imperatore e del Giappone, per il quale l’artista, arruolatosi come pilota kamikaze, era pronto a sacrificarsi. 

Nel suo percorso artistico fondamentale è l’incontro a Brera con Marino Marini, di cui diviene prima allievo e poi assistente. 

La svolta nella sua carriera artistica avviene nel 1961 con la prima scultura “Mu” (“vuoto” in giapponese): l’artista approda all’astrattismo che coniuga con la cultura giapponese, in cui il pieno e il vuoto hanno lo stesso valore. 

La mostra presenta una selezione di opere di Kengiro Azuma realizzate a partire dagli anni ’60 tra sculture in bronzo, oli su tela, disegni a matita su carta e su legno, tutte caratterizzate da forme, segni e geometrie. 

Nella sua arte regna un’armonia poetica, data dal perfetto equilibrio degli opposti, siano essi la Natura e l’artificio, il vuoto e il pieno, il tangibile e l’invisibile.  

Ingresso gratuito. 

@Stefania Cappelletti

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: