venerdì 19 febbraio 2016

La Pittura di Alberto Magnelli alla Galleria Lorenzelli Arte

Fino al 23 aprile la Galleria Lorenzelli Arte, corso Buenos Aires 2, ospita la mostra “La pittura è prima di tutto un’architettura”, focus su Alberto Magnelli.

Magnelli, grande artista italiano, protagonista della rivoluzione astrattista, è poco conosciuto in Italia, ma nella sua vita e carriera ebbe contatti, confronti e influenze con artisti del calibro di Max Jacob, Apollinaire, Picasso, Fernand Léger, Juan Gris, Alexander Archipenko, Matisse

Sono esposte una trentina di opere di questo grande maestro dell’arte che documentano più di cinquant’anni di attività, dal 1913 al 1964. 

Il titolo della mostra si riferisce ad uno scritto di Bernard Dorival su Magnelli, in cui veniva sottolineato il legame che univa il pittore alla scuola dei Quattrocentisti toscani per i quali la pittura era prima di tutto un’architettura, “un ordine di forme semplificate e massive, ferme e solide, la cui maestosità si rinforza per l’incisione della linea che le profila e le esalta, una composizione dove il ritmo è la pulsazione e la musica, una ‘cosa mentale’ che rimette in discussione l’intelligenza e la volontà dell’uomo”. 

Magnelli declina la lezione quattrocentesca nel suo personale linguaggio astratto, trasformando il colore in forma architettonica, come dimostrano i dipinti “Un peu rouge”, “Voyage” e “Mesures Illimitées n.8”. 

Ingresso alla mostra gratuito. 

@Stefania Cappelletti

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: