mercoledì 16 marzo 2016

Alfredo Bini. Allo Spazio Oberdan l'Uomo che scoprì Pasolini Regista

Allo Spazio Oberdan si parla di Pier Paolo Pasolini e dell'uomo che ebbe l'intuito geniale di capirne il grande talento e farlo conoscere al mondo, Alfredo Bini.

Dal 29 marzo al 2 aprile 2016 Fondazione Cineteca Italiana presenta un bellissimo documentario su uno dei produttori italiani più liberi e coraggiosi, Alfredo Bini, l’uomo al quale si deve la scoperta del Pier Paolo Pasolini regista, del quale Bini produsse tutti i film da Accattone (1960) a Edipo Re (1967).

Attraverso il racconto di Giuseppe - l’uomo che diede a Bini, caduto in disgrazia e povertà, ospitalità e amicizia per dieci anni (dal 2001 al 2010) -, preziosissime immagini di repertorio, testimonianze di “collaboratori” come Bernardo Bertolucci, Claudia Cardinale, Ugo Gregoretti e memorie autobiografiche rilette da Valerio Mastandrea, il film compone un ritratto appassionato e commovente di un uomo che per il cinema visse e morì, che passò dagli altari alla polvere, ma sempre rimase convinto di un paradosso: che il pubblico potesse accettare il cinema d'autore e di qualità`, e decretarne il successo.

Un paradosso che lui, nei suoi anni migliori, era riuscito a realizzare, una scommessa che in seguito pochi hanno saputo osare e che quasi nessuno è riuscito a vincere.

Alla proiezione di martedì 29 marzo il regista Simone Isola sarà presente in sala.

@Redazione

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: