giovedì 24 marzo 2016

Dario Fo Discorre con Dio

Appena pubblicato da Guanda, “Dario e Dio” è un libro in cui il premio Nobel Dario Fo, ateo dichiarato, si diverte a tirare le somme del suo rapporto con Dio e a raccontare il suo lungo avventuroso percorso nei nella fede e nella religiosità. 

Fin dagli inizi della sua carriera Dario Fo si è sempre confrontato con il sacro e la Chiesa, i santi e le figure dei Vangeli, la Madonna e il rapporto di Gesù con le donne, rendendoli non solo bersagli, ma interlocutori privilegiati della sua curiosità. 

Mai blasfemo o irrispettoso, Dario Fo ha sempre trattato l’argomento con la sua magnifica ironia provocatoria e nel libro indaga le contraddizioni di questo Dio che crea un figlio e lo condanna ad una vita difficile, pretende la sua assoluta obbedienza pur avendo dichiarato l’esistenza del libero arbitrio, lo allontana dal Paradiso dandogli in cambio sofferenze, fame e sete. 

Secondo Dario Fo nella Bibbia, nei vangeli, si trova l’intera umanità, in tutte le sue sfumature, si legge l’evoluzione e il cambiamento dell’uomo. 

Spronato dalla giornalista Giuseppina Manin, il grande artista racconta non solo il suo viaggio, spesso buffo, nella fede e nella religione, ma svela anche se stesso, il rapporto con i suoi genitori, l’intreccio costante tra vita e arte. 

Si scoprono così le sue paure, certezze, dubbi, l’amore e lo stupore davanti all’universo e il suo essere non ai margini della Chiesa ma in contatto, grazie all’amicizia profonda con Don Gallo, al legame con David Maria Turoldo e padre Camillo De Piaz e, infine, la sincera ammirazione per Papa Francesco, a cui dedica diverse pagine nel libro e che considera un vero e proprio rivoluzionario nella Chiesa. 

Un libro colmo di ricordi, riflessioni, aneddoti, sorprese e conferme. 

@Stefania Cappelletti

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: