venerdì 4 marzo 2016

La Collina degli Ulivi da Frizzi e Lazzi

Frizzi e Lazzi ospita sabato 5 marzo Fabio Caparezza e il suo La Collina degli Ulivi (Collana la Gialla - 0111 Edizioni).

Un romanzo composto da due solitudini unite nella speranza di una redenzione. Giada è un’impiegata anonima con la sola compagnia di una piantina che assumerà via via un ruolo importante nella narrazione, al punto di parlare e interagire. Decide di abbandonare la vita lanciandosi dal balcone, ma proprio in quel momento viene distolta dal proposito infausto da Salvo, un mascalzone come tanti in cerca di gloria per le sue vene in astinenza.

Un errore, un furto e la vita di entrambi prende strade inaspettate.

“Ci sono segreti fatti per essere mantenuti, altri sono fatti per essere confessati”.


Carapezza giunge al romanzo dopo un percorso letterario diversificato. La poesia, con la segnalazione in vari concorsi fra cui il premio Giovanni Gronchi il cui primo posto gli ha permesso di debuttare sotto pseudonimo con la silloge “Pezzi di vetro”. I racconti brevi, con “L’inconveniente di esistere” (Demian Edizioni), 15 storie al confine fra realtà e visioni oniriche con tematiche e ambientazioni sembra care all’autore: la precarietà della vita, la difficoltà a trovare un proprio ruolo nel mondo. La satira e l’umorismo, talvolta amaro e “rassegnato” con “Il fiore della crisi? Il crisantemo” (Demian Edizioni), una raccolta di 1200 battute e “afuorismi” come si legge in copertina, sulla politica, il costume, la società.


@Angelo Parisi


Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: