mercoledì 13 aprile 2016

Alla Scoperta del Giappone alla Fondazione Matalon

La Fondazione Luciana Matalon (foro Bonaparte 67) propone dal 27 aprile al 30 giugno 2016 una retrospettiva dedicata al Giappone e al lavoro di Felice Beato.

La mostra presenta una documentazione fotografica, delle prime immagini scattate in Giappone, tra cui spicca il lavoro di uno dei maggiori fotografi dell’Ottocento: l’italiano Felice Beato.

Tutto il materiale proviene dalle collezioni del Museo di Storia della Fotografia Fratelli Alinari di Firenze, e contribuisce a spiegare il fascino esercitato dal mondo orientale alla fine dell’Ottocento nella cultura europea.

L’esposizione raccoglie 110 fotografie originali d’epoca (vintage-prints) colorate a mano con prodotti all’anilina, che ne caratterizzano inconfondibilmente la provenienza dall’atelier di Beato, oltre a tre preziosi album-souvenir con copertine originali, in lacca, madreperla e avorio, che testimoniano la moda orientalista largamente diffusa nell’Europa del XIX secolo.

Felice Beato, di origini veneziane naturalizzato inglese, nato nel 1832 e morto a Firenze nel 1909, nei suoi primi anni di attività lavora insieme al fratello Antonio e al fotografo inglese James Robertson a Costantinopoli durante gli anni della guerra di Crimea, della quale riportano alcune straordinarie immagini di documentazione. Nel 1857, sempre accompagnato dal fratello e da Robertson, inizia il suo viaggio verso Oriente, raggiungendo l’India e nel 1860 la Cina.

@Redazione

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: