lunedì 4 aprile 2016

La Vita di Rothko all’Elfo Puccini

Dal 4 al 17 aprile sul palco del Teatro Elfo Puccini va in scena il biopic teatrale “Rosso” di John Logan per la regia di Francesco Frongia

Ispirato alla biografia del pittore americano Mark Rothko, maestro dell’espressionismo astratto, lo spettacolo affronta temi importanti: la pittura e l'estetica, arte effimera o necessaria, istinto e percezione, attraverso l'incontro/scontro fra un giovane assistente e un grande della pittura contemporanea. 

La vita e l’anima del pittore espressionista si scoprono attraverso il rapporto con il giovane assistente Ken, assunto negli anni Cinquanta, quando Rothko sta lavorando ad una serie di dipinti murali che gli sono stati commissionati dal Four Season di New York. 

La frequentazione assidua permette a Ken di conoscere tutto della visione del mondo e della poetica dell’artista americano, ma anche il suo carattere, la sua storia e i suoi ricordi, come il suo arrivo da bambino negli Stati Uniti e il rapporto complicato con Pollock. 

Il personaggio di Rothko, interpretato da Ferdinando Bruni, è un uomo sprezzante, arrogante, ma anche fragile e pieno di insicurezze, in costante contrasto tra mercato e sacralità dell’arte, arroccato sulle sue teorie, pronto a dissacrare e pontificare. 

Ad affiancare Bruni sul palco nel ruolo di Ken Alejandro Bruni Ocaña

@Stefania Cappelletti

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: