mercoledì 4 maggio 2016

Francis e George all’Elfo Puccini

Fino all’8 maggio va in scena al Teatro Elfo Puccini lo spettacolo “Caro George” per la regia di Antonio Latella

Durante una retrospettiva a Parigi nel 1971 in cui Francis Bacon viene consacrato come uno dei più grandi pittori del suo tempo, il suo amante e modello, George Dyer, si suicida nella loro stanza in albergo. 

E’ un gesto estremo nato dal bisogno di George di attirare l’attenzione del pittore, che non lo aveva voluto con sé all’inaugurazione della mostra al Grand Palais; la sua morte scatena in Francis Bacon un dolore acuto che subito si trasforma in un’ossessione che si nutre di rabbia e rimorso, che si tormenta e contorce nel ricordo del rapporto intenso che li legava. 

Davanti ai dipinti che ritraggono George, Francis ricostruisce la loro relazione in un alternarsi di esaltazione per il suo trionfo artistico e di fallimento esistenziale e i due uomini si confondono, i pensieri di Francis si mutano nell’evocazione di George, la voce dell’uno pronuncia le parole dell’altro. 

A dare vita a questo spettacolo è Giovanni Franzoni che si sdoppia in Francis e in George, in un inseguirsi di vita e morte che si uniscono nel ricordo dell’amore che li ha travolti. 

@Stefania Cappelletti

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: