lunedì 30 maggio 2016

Mario Cresci in Mostra al Castello

Le Sale dell’Antico Ospedale Spagnolo al Castello Sforzesco ospitano fino al 25 settembre e con ingresso libero la personale di Mario Cresci “in aliam figuram mutare. Interazioni con la Pietà Rondanini di Michelangelo”.

La mostra si snoda attraverso diverse fasi progettuali che corrispondono, ognuna, a gruppi di immagini realizzate da Cresci sulla Pietà Rondanini, ripresa nello storico allestimento della Sala degli Scarlioni e successivamente nelle nuove prospettive offerte dallo spostamento nell’Ospedale Spagnolo.

In occasione dell’esposizione, Cresci ha donato al Civico Archivio Fotografico di Milano una serie di quaranta stampe fotografiche relative all’intero progetto, contribuendo così a incrementare il considerevole e importante patrimonio dell’Istituto.

Il Civico Archivio Fotografico, fondato nel 1933 al Castello Sforzesco, conserva 850.000 fotografie originali databili dal 1840 ai giorni nostri, preziose testimonianze della storia del mezzo fotografico ma anche del patrimonio artistico milanese, italiano ed europeo, della storia sociale e politica, delle esplorazioni e dei viaggi nel vicino e lontano Oriente. (http://archiviofotografico.milanocastello.it/ )

L’artista

Mario Cresci (Chiavari, 1942) fin dagli anni Sessanta è autore di opere eclettiche caratterizzate da una libertà di ricerca che attraversa il disegno, la fotografia, l’esperienza video, le installazioni. Tra i primi autori in Italia ad applicare la cultura del progetto coniugandola alla sperimentazione sui linguaggi visivi, attribuendo alla funzione del mezzo fotografico una valenza opposta a quella di conferma di veridicità del reale.

@Redazione

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: