giovedì 5 maggio 2016

Pauraedesiderio al Teatro della Contraddizione

Fino all’8 maggio va in scena al Teatro della Contraddizione lo spettacolo “Pauraedesiderio” prima parte della “Trilogia d’indagine sull’uomo” per la regia di Gaddo Bagnoli

Sul palco una donna legata e bendata. Le si avvicinano due uomini che iniziano ad interrogarla con accanimento, la perseguitano, ma quando decidono di lasciarla perdere ed andarsene, la donna li implora di restare. 

Una trama che si sviluppa non da una storia ma dalla personale coscienza di ogni spettatore, tutti gli elementi narrativi sono stati eliminati, i tre attori si trovano in uno spazio astratto e vengono identificati solo attraverso i tre colori primari. 

Ogni colore ha un significato preciso legato all’interiorità dell’attore: rosso di carne, sangue e passione, giallo occhio della mente, blu, profondo mare, intima paura di amare. 

Le tre figure sono in continuo mutamento, sfumano l’uno nell’altra, cambiano età, ruolo e carattere: diventano animali, madri, padri, amanti, bambini, soldati; ruoli sempre legati a due posizioni, carnefice o vittima, perché il desiderio di possesso regola ogni istante della vita e quando un uomo acquista potere diventa padrone e carnefice di un altro uomo, che a sua volta si trova a desiderare di avere potere, in una catena che non ha mai fine. 

Uno spettacolo che sconvolge, un caos organizzato che alterna situazioni tragiche a divertenti, nel tentativo di esplorare più a fondo l’uomo, scoprendo i suoi desideri, angosce e paure. 

Sul palco Claudia Franceschetti, Andrea Magnelli e Marco Olivieri.

@Stefania Cappelletti

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: