giovedì 9 giugno 2016

Al Teatro Litta Alberto Baraghini parla del Sè con Il Moltiplicatore

Continuano gli appuntamenti "Apache" alla Cavallerizza del teatro Litta.

Dal 9 al 12 giugno sarà in scena Alberto Baraghini con Il Moltiplicatore.

Si tratta di un progetto ideato, curato ed interpretato dallo stesso Baraghini, che tratta della percezione del sé, "di come mi vedono gli altri, di come sono, e di come gli altri vorrebbero che fossi".

Un esercizio di stile su 3 scritture sceniche: Eugenio Alberti Schatz (in condivisione con Alberto Baraghini), Margarita Egorova, Matteo Salimbeni, affidate a 3 direzioni registiche, per suoni e immagini, suggerite da Rajeev Badhan, Fulvio Vanacore e Simona Rinaldo.



Note di regia
«Che cos'e' Moltiplicatore? È stato da subito una riscossa. Ora certamente un'impresa. Forse sarà un esame di maturità. Il progetto nasce da alcuni fallimenti molto cari e significativi, da incontri umani che volevo approfondire. È vero che ho "selezionato" gli autori e le direzioni, ma soprattutto ho voluto accelerarne la conoscenza : lavorando a 3 spettacoli brevi, a monologo, autoconclusivi, con una serie di limiti accettati in partenza, si stabilisce un’alleanza che ridefinisce i ruoli ma che rende il progetto pragmatico. Una frazione da portare a compimento, che in sommatoria crea l'evento. Mi piacerebbe pensare a Moltiplicatore come ad un modus operandi del fare teatro indipendente, oggi in Italia. Non c’è una ricetta buona per tutti ma, mutuando uno stralcio di chimica organica a me caro, possiamo “provocare una reazione molecolare, aumentando gli scontri efficaci nel proprio campo gravitazionale".


@Redazione

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: