martedì 14 giugno 2016

Allo Spazio Tertulliano si Aprono le Porte su Jim Morrison

Dal 15 al 26 giugno va in scena allo Spazio Tertulliano Light my fire (Nascita della tragedia)” per la regia di Giuseppe Scordio

Lo spettacolo va oltre l’immagine della rockstar Jim Morrison, il trascinante leader dei Doors, ed esplora, scandaglia la sua anima poetica, fragile e violenta, catturata dallo spirito dionisiaco. 

Jim, affascinato dalla mitologia greca, ritrova nel rock’n’roll il proseguimento della tragedia greca, l’esplosione ultima di quei balli e canti che l’animavano “finché, un giorno, un indemoniato balzò fuori dalla folla e cominciò ad imitare un Dio…” 

Come nella poesia dell’antica Grecia, Jim ha voluto svelare realtà diverse al pubblico, agli uomini, unendo poesia e musica, ha cercato di liberare la gente dai modi limitati delle loro percezioni. 

La sua poesia e la sua musice sono vibranti, spirituali e piene di grazia: Jim Morrison riusciva a diffondere dal palco la potenza estatica della musica e della parola. 

Ogni concerto era una cerimonia “sacra”, un rito preparatorio per varcare le “porte della percezione”. 

A dare vita sul palco a questa tragedia rock troviamo Giuseppe Scordio, Enrico Ballardini, Stefano Capra, Michelangiola Barbieri Torriani e Alessia Semprebuono

“La cerimonia sta per iniziare…" 

@Stefania Cappelletti

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: