venerdì 3 giugno 2016

I Radiodervish al Museo Diocesano

Il 3 giugno il Chiostro del Museo Diocesano verrà pervaso dalla musica dei Radiodervish nell’ambito della XXI Esposizione Internazionale

I Radiodervish nascono in Puglia nel 1997 dal sodalizio artistico tra Nabil Salameh e Michele Lobaccaro con l’obiettivo di creare un ponte tra Europa e Mediterraneo. 

Le loro canzoni raccontano le storie di uomini e donne che provengono da spazi, culture e tempi differenti uniti dalla ricerca di varchi e passaggi tra Oriente e Occidente, dando vita ad una miscela originale, da loro stessi chiamata “Cantautorato Mediterrane”, in cui si sposano alla perfezione le origini e i diversi riferimenti delle varie tradizioni popolari ma anche raffinate che popolano il Mediterraneo. 

Il suono dei Radiodervish è caratterizzato dall’incontro tra mondi sonori differenti arricchiti da testi colti cantati in lingue diverse. 

Il loro ultimo album “Cafè Jerusalem” (2015) penetra nell’atmosfera del cafè mediorientale, rivelando il carattere multiculturale di una città in cui costante è il confronto tra tradizione e modernità. 

Il concerto nasce dalla collaborazione tra La Triennale di Milano e la Poderosa Music&Art e il Museo Diocesano

@Stefania Cappelletti

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: