martedì 21 giugno 2016

Identikit di Donna al Teatro Litta

“Le persone non entrano per caso nella nostra vita, le chiamiamo”.
Siamo nel grigio di Milano, nel 1960 e nel 2016.

Va in scena al Teatro Litta dal 23 giugno al 9 luglio la piece teatrale Identikit di Donna, per la regia di Antonio Syxty e con Caterina Bajetta.

Due donne che avanzano, vicine e distanti come due rette parallele: potrebbero quindi essere due amanti, ma anche due rivali nell’amore per lo stesso uomo. O forse ancora, entrambe legate a lui, ma appartenenti a due momenti diversi della sua vita. Tutto può essere, quando non ci sono testimoni.

Per comporre Identikit di una donna Antonio Syxty, ha volutamente utilizzato un soggetto originale di Michelangelo Antonioni, su cui aveva precedentemente lavorato negli anni ’80 (con il permesso e la collaborazione dello stesso Antonioni) e la visione, in particolare, di tre lungometraggi del regista: La notte (1961), L’eclisse (1962), Il deserto rosso (1964).

Grazie alla collaborazione di Valeria Cavalli la composizione di Identikit si è arricchita di una drammaturgia che si basa – nel suo svolgimento – su quello che è sempre stato il procedimento narrativo del grande regista nell’immaginare e scrivere i suoi film.

@Redazione

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: