lunedì 14 novembre 2016

Bookcity 2016. Gli Appuntamenti di Skira Editore

Ai nastri di partenza Bookcity 2016, la kermesse milanese dedicata al mondo del libro in programma dal 18 al 20 novembre.

Ecco gli appuntamenti di Skira Editore.

Venerdì 18 novembre ore 17.45, a Spazio EDIT in Via Maroncelli 14: Yasushi Inoue, Morte di un maestro del Tè. Capolavoro alla prima edizione in italiano per la traduzione di Gianluca Coci. L’artificio letterario che mette in moto la macchina narrativa è quello di un manoscritto ritrovato. Il protagonista, il monaco Honkakubo¯, ricorda il suo grande maestro scomparso Sen no Rikyu¯ e la sua oscura morte, sullo sfondo delle lotte di potere nel Giappone cinquecentesco.

Sabato 19 novembre ore 15.00, alla Triennale, Salone d’Onore: Carlo Vulpio, L’Italia nascosta. Vulpio, giornalista del Corriere della Sera dal 1990, è autore di inchieste e reportage culturali dall’Italia e dall’estero. Il libro narra un viaggio in Italia, nella sua grande bellezza sconosciuta, in luoghi che custodiscono un patrimonio culturale di enorme valore di cui i più non sospettano nemmeno l’esistenza, nonostante sia sotto gli occhi di tutti.

Sabato 19 novembre ore 16.00 all’Istituto dei Ciechi: Giuseppe Mascarini 1877–1954. Una tavolozza tra due secoli, a cura di Antonio D’Amico. Il catalogo ripercorre la parabola pittorica dell’artista, dalle prime prove di fine Ottocento eseguite a Brera sotto la guida di Vespasiano Bignami, Filippo Carcano, Giuseppe Mentessi e Cesare Tallone, alle insuperabili vedute paesaggistiche realizzate dagli anni venti in Engadina.

Sabato 19 novembre ore 16.00 al Museo del Novecento, Sala Fontana: Michele Mozzati, Luce con muri. Storie da Edward Hopper. Dieci quadri di Edward Hopper, il grande pittore americano, dieci brevi storie nate lasciandosi coinvolgere dai suoi dipinti di luce e di silenzio. Dieci racconti per adulti sognatori che riportano un po’ all’età infantile, quando i libri si leggevano e si sfogliavano guardando le figure.


Domenica 20 novembre ore 17.00, Circolo Filologico, Sala Stoppani con: Gaetano Liguori, Non sparate sul pianista. Viaggio nel cinema western. L’epica storia del selvaggio West raccontata da uno dei più conosciuti musicisti jazz italiani. Attraverso gli occhi di un bambino degli anni ’50, un ragazzo degli anni ’60, un uomo degli anni ’70 si rivive l’epopea del “cinema per eccellenza”.

@Redazione

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: