mercoledì 16 novembre 2016

Il Misantropo. Un Nuovo Moliere al Teatro Sala Fontana

Va in scena al teatro Sala Fontana fino al 27 novembre il Misantropo di Molière nell'edizione proposta da Monica Conti.

Il protagonista Alceste è un intransigente idealista, che pretende di comportarsi senza ipocrisie e senza piegarsi a compromessi, incapace di conciliare i propri principi etici con le consuetudini sociali.
Innamorato di Célimène, una giovane donna un po' civetta ed amante della mondanità, cerca di convincerla a rinunciare al mondo a cui è abituata per amor suo.
Alla fine la differenza dei due caratteri e modi di vivere porterà alla fine della relazione ed il deluso Alceste, che nel frattempo ha perso un processo intentatogli, deciderà di espatriare.

Una storia d'amore, il vivere dei personaggi nella storia e sulla scena come personaggi di una piece teatrale, una "ballata dell'essere umano", una commedia degli equivoci: Molière, sagace ed attento testimone dei suoi tempi, propone, come spesso accade, un testo universale, avulso dal tempo e dello spazio.

In palcoscenico sfilano i temi essenziali del vivere: il rapporto con gli altri, con la società, con il mondo, con la donna amata.

L’esigenza di assoluto di Alceste, il giovane protagonista ritratto da Molière nemico dei compromessi e dei capricci dell’alta società, si scontra non soltanto con le ipocrisie e i vizi, ma anche con le debolezze innocenti, con i necessari galatei del convivere.

@Antonietta Usardi

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: