giovedì 1 dicembre 2016

A Milano per Natale

Tantissimi gli appuntamenti del Natale meneghino, in programma per tutta la città per tutto il mese di dicembre.

PALAZZO MARINO

La Madonna della Misericordia

Il percorso natalizio parte idealmente dalla ‘casa dei milanesi’ che anche quest’anno apre le porte per ospitare un’importante opera d’arte. Dal 6 dicembre all’8 gennaio “La Madonna della Misericordia”, del maestro del Rinascimento Piero Della Francesca, si offrirà ai visitatori in un allestimento speciale.

Il Presepe

Ospitato nel cortile d’onore, grazie alla disponibilità dell’Agenzia di Promozione Territoriale della Basilicata, approda a Palazzo Marino il prestigioso Presepe Monumentale dei Sassi di Matera, appositamente creato per Milano. Un’opera dell’artista lucano di fama internazionale, Francesco Artese che solo l’anno scorso aveva conquistato New York ed ha esposto anche a Washington, Roma, Monaco, Varsavia, Parigi, Lubiana, Helsinki, Dublino, Assisi e Betlemme.

PIAZZA DUOMO E LA GALLERIA VITTORIO EMANUELE II

Albero di Natale in piazza Duomo

Come da tradizione, sarà pronto e consegnato il 7 dicembre, alle ore 16,30, accompagnato dalle 50 voci dei bambini del Piccolo coro dell’Antoniano e da Bianca Atzei, l’Albero realizzato da Pandora. 

Calendario dell’Avvento

Anche quest’anno, si affacceranno dalle finestre su piazza Duomo i musicisti del Calendario musicale dell’Avvento che fra le 18 e le 18.30 ogni giorno, a partire dal 1° dicembre, scandiranno in note il conto alla rovescia fino al 25 dicembre. L’evento è offerto dall’Ente Nazionale Austriaco per il Turismo in collaborazione con il Comune di Milano. I musicisti provengono dall’orchestra filarmonica Italiana e dall’Associazione SONG Onlus.

Il Natale in Galleria

Sarà Swarovski, anche quest’anno, ad accendere di cristalli scintillanti l’Albero di Natale già visibile all’Ottagono e a far brillare la suggestiva volta che sarà rinnovata e illuminata di bianco.

I GIARDINI DI PORTA VENEZIA E I NAVIGLI

Il Villaggio delle Meraviglie

Per la gioia dei bambini e delle loro famiglie, da sabato 3 dicembre torna il Villaggio delle Meraviglie. Molte le attrazioni, a partire dalla pista indoor di pattinaggio sul ghiaccio che, con i suoi 100 metri, sarà la più lunga di Milano e del Nord Italia (oltre a questa, è già attiva la pista di piazza Gae Aulenti e ne arriverà un’altra in piazza Liberty da venerdì 2 dicembre).

E poi la Casa di Babbo Natale, con tanto di raccolta fondi per sostenere il progetto Wamba SMArt dedicato all’assistenza dei pazienti affetti da atrofia muscolare spinale; le slitte volanti di Babbo Natale; il percorso sui binari ‘Viaggio al Polo Nord’; l’arrampicata e il percorso magico degli elfi.

Darsena Christmas Village

Punti di animazione per bambini, casa e slitta di Babbo Natale, villaggio con produttori food di alto livello. Ma anche un albero illuminato in Darsena, un bosco incantato e un mercatino di Natale, oltre a numerosi momenti di intrattenimento. Tutto questo sarà il Darsena Christmas Village che animerà i Navigli nel periodo natalizio sotto l’organizzazione dei Navigli Lombardi.

I MERCATINI

Dal mercatino di Natale in Duomo

Torna, dall’11 dicembre all’8 gennaio, il grande Mercatino di Natale intorno al Duomo che si snoderà tra l’inizio di corso Vittorio Emanuele, lo spazio in corrispondenza dell’abside del Duomo e via dell’Arcivescovado sino a piazza Fontana. Ottanta casette in legno decorate con ghirlande e addobbi ospiteranno prodotti tipici della tradizione natalizia di tutte le regioni italiane, in particolar modo di quella lombarda, ed europee. Ma ci sarà spazio anche per l’artigianato artistico con i maestri del legno, dalla ceramica, della cera, i presepisti e gli antiquari.


Oh Bej! Oh Bej!

Dal 7 al 10 dicembre torna la fiera più antica della città che, intorno al perimetro del Castello Sforzesco, ospiterà 380 espositori. Tra le 44 diverse categorie merceologiche presenti, più dei due terzi degli espositori sono espressione della tradizione meneghina: 56 rigattieri, 17 tra fioristi e vivaisti, 24 artigiani, 51 mestieranti, 19 venditori di stampe e libri, 5 maestri del ferro battuto, rame e ottone, 14 giocattolai, 17 rivenditori di dolci, oltre a 5 cesterie e 9 tradizionali venditori di caldarroste e vin brulè, 10 di “Firunatt” le tipiche castagne affumicate e infilate, 2 produttori di miele e affini e 4 pittori. La fiera sarà aperta dalle ore 8.30 alle ore 21.

@Redazione

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: