venerdì 16 dicembre 2016

Catapult al Teatro Leonardo. Luci, Danza e Magia

Luci, ombre, danza e magia.

Questi gli ingredienti di Catapult, spettacolo in scena al Teatro Leonardo dal 20 dicembre all'8 gennaio.

Uno spettacolo diverso ed insolito che pone al centro della scena il corpo umano e le sue straordinarie capacità.

I Catapult hanno cominciato la loro carriera nella trasmissione America’s Got Talent 2013 e nel 2014 sono arrivati per la prima volta in Italia con il loro show mozzafiato di ombre danzanti.
La compagnia nasce nel 2008 dal genio creativo di Adam Battelstein che aveva lavorato per diciannove anni come danzatore, coreografo e direttore creativo del famoso Pilobolus Dance Theater.

L'idea era quella dare spazio a una forma d'arte poco conosciuta, quella delle ombre cinesi: nacque così una compagnia formata da formidabili ballerini che riescono a stupire il pubblico creando delle figure apparentemente impensabili con dei semplici giochi di luci/ombre.

Per magia appaiono un elicottero, un castello, un fiore o un pinguino. Magic Shadows condurrà i bambini in un mondo fatato, popolato di sogni fantastici, e prenderà per mano i grandi, facendo loro ritrovare il commosso stupore, che tanti anni fa provavano davanti alla magia delle fiabe. Gioia, entusiasmo e sorpresa assicurati per tutti!


Adam Battelstein negli ultimi venticinque anni ha lavorato come ballerino, attore, coreografo e scrittore. È apparso in molte trasmissioni televisive come Good Morning America, Late Night con Conan O’ Brien, The Ellen Show, The Oprah Winfrey Show e nel 2007 agli Academy Awards. È stato in tournée con i Pilobolus e, come artista-ospite, con i Momix in tutta Europa, Asia, Stati Uniti e Canada. Ha fatto una dozzina di apparizioni al Joyce Theater e si è esibito in veste di solista alla Carnegie Hall. È stato notato dal New York Times per il suo "genio comico", ed è stato descritto come un "maestro di clownerie sotto forma di ballerino.

Speciale 31 dicembre al Teatro Leonardo
Ore 18.30 Spettacolo - A seguire aperitivo con brindisi

@Antonietta Usardi

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: