venerdì 27 gennaio 2017

Vanni de Luca e i Suoi Prodigi al Manzoni di Milano

“Il trucco vi deluderà. Non ha nulla di geniale, richiede solo una preparazione esasperante che i tecnici dietro le quinte sono soliti chiamare SCHMEH. Sono lavori estenuanti che portano via una infinità di tempo e devono essere eseguiti alla perfezione se si vuole evitare che il numero fallisca” (Raymond Joseph Teller)

Arriva al Manzoni di Milano, il 30 e il 31 gennaio, uno spettacolo unico nel suo genere, che ci riporta agli spettacoli di magia di inizio secolo con Prodigi.

Protagonista Vanni De Luca, specialista delle meraviglie, un uomo che è riuscito ad utilizzare il proprio corpo in maniera straordinaria grazie ad un allenamento quotidiano e costante sviluppato in molti anni.

In una ambientazione a metà tra uno studio medico e un salotto ottocentesco, Vanni racconta vita morte e prodigi dei suoi maestri e predecessori da Harry Kahne a Thea Alba aprendo lo scrigno delle sue multiformi capacità: ricordare centinaia di pagine di un libro, risolvere in pochi secondi complicatissimi enigmi matematici, spingere il proprio corpo oltre i limiti della natura, scrivere e parlare al contrario, risolvere il cubo di Rubik mentre declama a memoria canti della Divina Commedia scelti dal pubblico, fino ad arrivare al suo numero di punta: le Meraviglie Multiple.


VANNI DE LUCA

Illusionista matematico, esperto in arti marziali, ed autentico calcolatore umano, Vanni De Luca è lʼuomo del momento. Nel 2015 riceve due importanti riconoscimenti: vince il Campionato Italiano di Mentalismo e il premio come Miglior Performer al Buskers Festival di Ferrara. Nel maggio del 2016 si aggiudica il primo premio del prestigioso Campionato Italiano di Magia.

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: