martedì 7 febbraio 2017

Omaggio a Jim Jarmush allo Spazio Oberdan

Appuntamento allo Spazio Oberdan dall'11 al 21 febbraio per conoscere da vicino uno dei grandi outsider del cinema contemporaneo.

La Fondazione Cineteca Italiana propone una rassegna con i film più importanti di Jim Jarmusch, autore del recentissimo e bellissimo Paterson.

Nato nel 1953 in Ohio, ma di origini miste – olandesi, ceche, tedesche, irlandesi -, Jarmusch è l’autore che più di ogni altro ha riletto in chiave critica la mitologia on the road e il rapporto fra l’uomo e il paesaggio americano.
Cresciuto nella cultura underground newyorchese degli anni Settanta, Jarmusch firma da sempre un cinema popolato di personaggi sradicati, figure dubbiose, esitanti, quasi filosofiche, che osservano con perplessità insieme ironica e sofferta una realtà di cui cercano di rintracciare il senso. Un cinema alimentato da uno sguardo sempre lucido e attento, che si posa sul mondo con ostinata insistenza e capace di restituire alle cose la densità perduta.

Testimonianza di questo i suoi due ultimi film, il citato Paterson e Solo gli amanti sopravvivono, con cui Jarmusch, dopo alcuni anni dal suo altro capolavoro Broken Flowers, è tornato a proporsi come uno dei registi più interessanti del panorama mondiale.
Della rassegna fa parte anche Gimme Danger, l’ultimo, potente documentario di Jarmusch, autentica lettera d’amore agli Stooges e a Iggy Pop.

La rassegna offre una panoramica sulla ricca filmografia del regista, partendo dai cult underground degli esordi (Permanent Vacation, Stranger Than Paradise, Daunbailò) per arrivare a capolavori della maturità quali il western esistenzialista Dead Man e il noir urbano Ghost Dog, geniale connubio tra il cinema di Melville e le culture hip hop e giapponese. E in mezzo a tanti gioielli trova anche spazio uno stralunato e irriverente film a episodi: Coffee and Cigarettes, collezione di spassosi siparietti con protagonisti habitué del regista come Roberto Benigni, Bill Murray e i musicisti Tom Waits e RZA.

@Angela Pastore

Lo hai trovato interessante? Condividi con i tuoi contatti: